Menu

22/05/2020

Frutta a colazione

latrentina-sapori-colazione

Categorie

Il periodo critico del matrimonio è l’ora di colazione.

Alan Patrick Herbert

Che la colazione sia il pasto più importante della giornata non è solo uno slogan. Dopo un’intera nottata faremmo mai cominciare la giornata ai nostri bambini senza un bicchiere di latte, cereali, biscotti, brioches o merendine? Poi cresciamo e perdiamo interesse. Come se quel pasto fosse un optional, il momento di un caffè. E poi?

E poi succede che il nostro metabolismo inizia a fare i capricci e non capiamo il perché, che ci sentiamo stanchi, che a metà mattina ingoiamo il primo snack che ci capiti a tiro o che arriviamo all’ora del pranzo o della cena troppo affamati e finiamo col mangiare più del necessario. E anno dopo anno, magari, il nostro giro vita si allarga.

Al mattino il nostro organismo ha bisogno di reintegrare quei nutrienti che durante il riposo notturno ha prelevato dal fegato. In particolare, ha bisogno di alimenti che possano restituire energia pronta, come gli zuccheri, che non significano necessariamente carboidrati semplici, anzi.

La fretta

In vacanza era tutto più semplice. Ci svegliavamo con calma, sempre che non avessimo una passeggiata in montagna programmata…!, e ci concedevamo il tempo di una colazione che assomigliava ad un vero pasto, uno di quei momenti in cui ci prendiamo il tempo per stare tutti insieme e fare quattro chiacchere.

A casa, invece, fosse anche un giorno di festa, ci svegliamo magari in momenti diversi, prendiamo dalla dispensa la prima cosa che ci attira, critichiamo ognuno la voglia dell’altro, chi dolce, chi salato, chi latte, chi frutta e finiamo col litigare restando in piedi appoggiati al piano della cucina a placare i primi borbottii dello stomaco della giornata. E chi ha ragione?

La fretta. Un’amica simpatica che la colazione chiama a pretesto per vendicarsi della mancanza di attenzione che le dedichiamo.

Cosa si mangia questa mattina?

E invece la colazione può diventare uno dei momenti più divertenti e attesi della giornata in famiglia, non solo per i bambini.

Cosa c’è stasera per cena? Cosa si mangia oggi? Quante volte ce lo sentiamo chiedere in casa? Frasi che fanno eco… e se fosse la domanda del mattino, quella capace di tirarci giù dal letto con la voglia di scoprire con quale sapore inizierà la nostra giornata? Una frase per la quale possa valere la pena, almeno quando si può, di:

  • puntare la sveglia qualche minuto prima
  • a turno alzarsi per primi con l’entusiasmo di fare una bella sorpresa
  • apparecchiare la tavola
  • prendersi il tempo di sorridere e stropicciarsi gli occhi con un buongiorno collettivo
  • cambiare menù e proposte ogni volta così da fare il giro e accontentare il gusto di tutti

La mattina è sicuramente il momento in cui abbiamo meno voglia di cucinare. Ci sono venuti in soccorso, negli anni, alimenti sempre più salutari, già pronti che ci fanno risparmiare tempo. Anche tra questi potrebbe essere divertente variare il più possibile. Oppure optare per biscotti magari preparati in casa la sera prima, una buona fetta di torta, ricotta fresca con frutta, il riso avanzato la sera prima con un cucchiaio di miele, nocciole appena sgusciate, insalate di frutta, centrifughe dai mille colori, un toast salato, latte animale o vegetale, e tutto ciò che la vostra fantasia vi detta.

Variare la colazione, esattamente come variamo le proposte del pranzo o della cena, è un buon motivo per invogliarci a vivere il momento del risveglio con una dose di buon umore in più.

E la salute?

La stessa attenzione che poniamo nella scelta e nel bilanciamento dei nutrienti e degli ingredienti del pranzo e della cena, vale anche per la mattina. Facciamo in modo che la colazione ci permetta di assumere il 20% del nostro fabbisogno quotidiano di proteine, zuccheri, grassi e vitamine. Possiamo concederci zuccheri semplici in più perché il mattino è il momento adatto per bruciarli più in fretta: il metabolismo è più veloce e quindi possiamo soddisfare con più leggerezza la nostra voglia di dolce. Senza dimenticare, ovviamente, la frutta!

E per coinvolgere i più piccoli quando fanno i capricci? Ai bambini piace giocare. Regaliamo loro un grembiule, creiamo con la carta un cappello da chef, coinvolgiamoli nella preparazione di un dolce, facciamoci suggerire un colore e creiamo a seconda dei giorni la colazione verde, rossa, gialla o?

Per le scorte, scopri come preparare il muesli La Trentina, bilanciato, salutare, sempre pronto all’uso e, soprattutto, fatto da te, anzi da te e…?

Scopri anche

MyTrentina

Scopri MyTrentina

Vogliamo portare tutti i giorni il Trentino a casa tua. Il Trentino del benessere, dello sport, delle tradizioni, dei sapori, dei profumi, delle emozioni e dei ricordi. Unisciti a noi e lasciati ispirare. Entra a far parte della nostra Community!

La Newsletter

Ci farebbe piacere restare in contatto con te. Una volta al mese ti invieremo una lettera con le opportunità che la nostra terra e i nostri prodotti possono offrirti. Perché sappiamo che il tempo è prezioso per tutti e a noi la qualità del tuo interessa moltissimo.

  • Presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali consapevole che il mio consenso è puramente facoltativo, oltre che revocabile in qualsiasi momento
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.