Menu

24/05/2020

Miti e riti prima di dormire

latrentina-saperi-riti-prima-di-dormire

Categorie

Tutto tace nella notte tranne il cuore.

Anonimo

Una volta c’erano i miti. Spiegavano ciò che non poteva essere spiegato. E si capiva. Davano un nome e un volto alle emozioni, ai vizi, alle virtù, alle catastrofi e alle benedizioni.

Una volta c’erano i filò. La sera. Storie di famiglia, di avventura, riti di paese, cronaca pubblica e privata che teneva insieme le persone e il mondo.

Una volta, da quella volta che siamo venuti al mondo e per un po’, c’erano le favole e poi le fiabe che ci facevano addormentare.

Ogni volta c’era la voce. La voce di qualcuno lì accanto. La voce del cuore che non avremmo voluto finisse mai. O forse sì, tanto poi sarebbe tornata. E invece…

E se ci riappropriassimo di quel rituale che prepara al sonno e tiene unito il cuore? Scivolare piano piano nel cuore della notte mano nella mano al suono di una voce, recuperare i ricordi del passato, condividere momenti e ricordi che riaffiorano improvvisi nel torpore prima che il torpore se li riprenda con sé e li chiuda a chiave per l’eternità?

Episodi della nostra storia che possono, sera dopo sera e notte dopo notte, costruire mattoni per i giorni che verranno di una vita condivisa per davvero. Ci sono rituali che possono diventare gesti della buonanotte.

Una mela prima di dormire

Capita di non riuscire ad addormentarsi perché arriva quel leggero languorino poco prima di gettarsi tra le lenzuola.

Mangiare un frutto, una mela ad esempio, è un modo molto salutare per frenare la fame notturna. Un frutto è digeribile, non rallenterà la digestione e rilascerà nella notte una giusta quantità di zuccheri e vitamine per arrivare fino al mattino.

Anche perché, se consumare frutta nell’arco della giornata è salutare, il momento appena dopo il pasto può non essere per tutti il migliore. Qualcuno potrebbe avvertire un fastidioso senso di gonfiore. Meglio posticipare… Senza dimenticare che una mela mangiata a digiuno la sera ha effetti lassativi e comunque benefici per l’intestino.

Aceto di mele

Uno o due cucchiai di aceto di mele assunti la sera prima di andare a dormire, magari dentro una tisana calda o anche in acqua sola, sono un’altra buona abitudine se:

  • soffrite di alitosi
  • soffrite di reflusso gastrico
  • avete necessità di abbassare il livello di zuccheri nel sangue
  • avete crampi notturni alle gambe per mancanza di potassio
  • volete accelerare il vostro metabolismo per il controllo del peso

Un bagno rilassante

Provate a dedicarvi un bagno caldo prima di dormire, versando nell’acqua della vasca una tazza di aceto di mele. L’aceto modificherà il ph dell’acqua rendendolo più simile a quello della vostra pelle che risulterà particolarmente rilassata, morbida e rinfrescata. L’aceto, inoltre, sulla pelle ha proprietà antimicotiche, antinfiammatorie e cicatrizzanti. Un vero toccasana prima di scivolare nel sonno.

Scoprite come preparare in casa il vostro aceto di mele

Scopri anche

MyTrentina

Scopri MyTrentina

Vogliamo portare tutti i giorni il Trentino a casa tua. Il Trentino del benessere, dello sport, delle tradizioni, dei sapori, dei profumi, delle emozioni e dei ricordi. Unisciti a noi e lasciati ispirare. Entra a far parte della nostra Community!

La Newsletter

Ci farebbe piacere restare in contatto con te. Una volta al mese ti invieremo una lettera con le opportunità che la nostra terra e i nostri prodotti possono offrirti. Perché sappiamo che il tempo è prezioso per tutti e a noi la qualità del tuo interessa moltissimo.

  • Presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali consapevole che il mio consenso è puramente facoltativo, oltre che revocabile in qualsiasi momento
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.