Menu

16/06/2021

Da Castello di Fiemme a passo Manghen per vedere il Re Leone, albero monumentale del Trentino

La Trentina | Cirmolo monumentale Re Leone

Categorie

Gli alberi sono le colonne del mondo, quando gli ultimi alberi saranno stati tagliati, il cielo cadrà sopra di noi.

Detto dei nativi americani

Ricordate il nostro articolo del 18 aprile sul Re Leone e gli alberi monumentali del Trentino? Non sappiamo voi, ma a noi l’argomento sta molto a cuore. E oggi infatti ve ne vogliamo parlare ancora, raccontandovi altre curiosità e dandovi soprattutto le indicazioni per fare una gita alla scoperta del Re degli alberi trentini. L’idea ce l’ha suggerita la famiglia Nones dell’Olimpionico di Castello di Fiemme, la quale ci ha spiegato che il loro hotel è la base ideale per questa bellissima escursione. 

Un boscaiolo dal cuore verde

Prima di partire vogliamo soddisfare una curiosità che abbiamo avuto un po’ tutti: perché chiamarlo proprio Re Leone? Già, che sia un Re è chiaro, ma perché leone? È perché regna sulla foresta … oppure c’è un’altra spiegazione? In effetti un’altra storia c’è ed è pure molto bella: a Masi di Cavalese c’era un boscaiolo che si chiamava Leone Vaia. Negli anni ’70 a Leone era stato assegnato il compito di abbattere questo albero, insieme ad altri della zona. Giunto innanzi al gigantesco albero Leone non se la sentì di tagliarlo e fece presente al responsabile forestale che forse sarebbe stato meglio lasciarlo in piedi, perché era un… monumento. E fu così che il grande cirmolo rimase lì, a regnare sugli altri alberi, grazie alla coscienza green del saggio boscaiolo Leone.

Sguardo all’Eterno, nato 1000 anni fa

Pronti per la gita? Bene, partendo in auto dall’hotel Olimpionico di Castello di Fiemme, andate a Molina e imboccate la strada provinciale 31 in direzione sud, fino a Passo Manghen (30 minuti, 18,6 km). Arrivati al passo, parcheggiate l’auto nelle vicinanze del rifugio Manghen e prendete il sentiero 322 basso per raggiungere, dopo almeno 40 minuti, un albero che, pur essendo morto da tempo, è stato lasciato come scultura naturale in un punto che pare fatto apposta per un monumento agli alberi. È l’Eterno, un Pino Cembro nato più di 1000 anni fa, di cui resta solo il tronco, nudo e suggestivo.

Il Re e il suo erede

Proseguite lungo il sentiero 322 fino a quota 2050, poco prima del Lago delle Buse. Da qui, scendete a sinistra per il sentiero diretto a Malga Buse. Arrivati alla malga proseguite verso est per circa 600 metri. L’albero, segnato da un cartello, è 150 metri sotto il sentiero. Ha enormi radici e rami grossi che si alzano come braccia alzate verso il cielo. Accanto al Re Leone c’è anche l’erede designato, un cirmolo-figlio con un diametro che già supera il metro. Le radici dei due alberi sono saldate tra loro per procurarsi assieme acqua e nutrienti. 

La Trentina | Albero Re Leone cirmolo

Ph credits: Tiziano Fratus

Emozioni senza tempo

Cosa si prova davanti a un essere vivente che vive da 700/800 anni? Quando spuntò il primo virgulto era vivo Dante Alighieri e qui in Trentino si costruivano castelli, si diffondeva lo stile romanico e iniziavano a organizzarsi le comunitas cittadine e rurali. Oggi ci sentiamo piccoli e muti, pensando a tutto quello che è trascorso sotto queste fronde. Quanti inverni, quante bufere, quante primavere! Grazie Leone Vaia di averci permesso di provare queste emozioni.

Volete un po’ di dati sul Re Leone? Eccovi accontentati!

Nome scientifico della specie: Pinus Cembra

Famiglia: Pinacee

Nome comune della specie: Pino Cembro, Cirmolo

Nome locale dell’albero: Re Leone

Comune: Molina di Fiemme

Indirizzo: Castello, Pian della Fava

Altitudine: 1950 m

Ambiente: bosco rado, esemplare isolato

Coordinate: lat. 46° 10’ 58,62” long. 11° 27’ 42,82”

Circonferenza al suolo: 7,10 m

Circonferenza a 1,3 metri: 5,40 m

Altezza totale: 20 m

Età presunta: 700-800 anni 

Per la gita vi consigliamo un abbigliamento idoneo alle escursioni in montagna. Su myTrentina.it abbiamo pubblicato altri dettagli e la mappa del percorso.

 

Scopri anche

MyTrentina

Scopri MyTrentina

Vogliamo portare tutti i giorni il Trentino a casa tua. Il Trentino del benessere, dello sport, delle tradizioni, dei sapori, dei profumi, delle emozioni e dei ricordi. Unisciti a noi e lasciati ispirare. Entra a far parte della nostra Community!

La Newsletter

Ci farebbe piacere restare in contatto con te. Una volta al mese ti invieremo una lettera con le opportunità che la nostra terra e i nostri prodotti possono offrirti. Perché sappiamo che il tempo è prezioso per tutti e a noi la qualità del tuo interessa moltissimo.

  • Presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali consapevole che il mio consenso è puramente facoltativo, oltre che revocabile in qualsiasi momento
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.